ACTION AGAINST HUNGER

Today I would like to talk to you about an issue that most believe isn’t relevant anymore. This is still an extremely current disease and does not receive the attention it deserves: Malnutrition. 

Malnutrition is a disease that affects the most vulnerable, such as the elderly, pregnant and lactating women and, above of all, children. Although It can be prevented and treated, malnutrition is still the main cause of death for 3 million children every year.

There is little awareness of what is referred to when we discuss malnutrition, this is why I intend to share with you what I have personally discovered. 

There exist two types of malnutrition in childrenThe first is represented by chronic, or “stunting” malnutrition, the result of a prolonged deprivation of basic nutrients, especially within the first 1,000 days of a child’s life. These beginning days are essential to his/her future development. Chronic malnutrition, in fact, causes irreversible damages to intellectual and physical development, weakens the immune system’s response to disease and reduces cognitive abilities. There are currently 154 million children worldwide under the age of 5 who suffer from this disease. This figure left me deeply upset. 

I also found out that the second type of malnutrition in children, acute, or “wasting” malnutrition, develops very fast, within days or few weeks. It is usually detected by measuring a child’s upper arm’s circumference with a bracelet called “MUAC”. When I saw how tiny a child’s arm can get, my heart brokeIt’s a disturbing image. 

Acute malnutrition is often caused by a combination of a scarcity of nutrients and infection or disease caused by contaminated water. Acute malnutrition can be “moderate” or “severe”, which is the deadliest form. All over the world, 52million children under 5 years of age suffer from acute malnutrition. When they told me that this figure means one child out of 12, I couldn’t believe it!

Even though Africa is the continent with the highest percentage of malnourished children, the highest number of sick children is in Asia, with 27 million malnourished children in South-East Asia alone.

As if the situation wasn’t tragic enough, there is a detail that makes it truly unacceptable: solutions to cure malnutrition do exist, they’re very effective and also cheap. 

In 1993 Azione Contro la Fame (Action against Hunger) was the first humanitarian organization to successfully test a special formula of therapeutic milk in Rwanda. It is very easy to digest and rich in nutrients. It is also able to treat severely malnourished children. Four years later, in Chad, Azione Contro la Fame Azione once again successfully experimented the first ready-to-use therapeutic food (RUFT): a highly nutritious pasty food made essentially of peanuts with the addition of a vitamin, mineral complex and hydrogenated vegetable fat. This formula can also be used practically outside hospitals, without water and need of refrigeration and preparation. 

This ready-to-use therapeutic food is a life-saver for children especially since it is extremely simple to use and cheap for families. It has transformed the way malnutrition is treated.

In fact, a package of therapeutic food only costs 25 cents and in many cases, a child needs only two packages per day between a period of 4 to 8 weeks to make him or her healthy again. It’s incredible to see the pictures of children before and after the treatment. 

And yet only 20% of malnourished children over the world are granted access to this treatment.

 To put it lightly, this is completely unacceptable and the reason why on World Food Day (October 16th)I will support Azione Contro la Fame, a global humanitarian organization that takes decisive action against malnutrition. You too can support us by downloading the #inaccettabile campaign Facebook cover at this link and help us spread the message that dying from hunger is unacceptable. 

If you’d like, you can also make a donation:

IBAN: IT38A0335901600100000103078  
azionecontrolafame.it

Love JM
If you Like it, Share it
2017-10-06T22:15:37+00:0007/10/17|

Leave A Comment

AZIONE CONTRO LA FAME 

Oggi voglio parlarvi di un problema che molti pensano appartenga al passato. E’ qualcosa di terribilmente attuale che ancora non riceve la giusta attenzione: la malnutrizione.

È una malattia che colpisce i più vulnerabili: anziani, donne incinte, neo mamme e soprattutto bambini. Nonostante possa essere prevenuta e curata, continua ad essere la principale causa di morte per 3 milioni di bambini, ogni anno.

C’è ancora poca consapevolezza al riguardo e molte persone non sanno esattamente cosa significhi, quindi voglio condividere con voi quello che ho scoperto personalmente.

Esistono due tipi di malnutrizione infantile. La «malnutrizione cronica» (o stunting) ovvero il risultato di una carenza, prolungata nel tempo, dei nutrienti base fondamentali per lo sviluppo nei primi 1.000 giorni di vita del bambino. Questo tipo di malnutrizione comporta danni irreversibili allo sviluppo psico-fisico, indebolisce il sistema immunitario contro le malattie e riduce le abilità cognitive. Attualmente, nel mondo, 154 milioni di bambini sotto i 5 anni soffrono di questa malattia, un dato che mi ha profondamente sconvolta.

Il secondo tipo di malnutrizione, la «malnutrizione acuta», si sviluppa rapidamente, nel giro di pochi giorni o poche settimane e viene rilevata misurando la circonferenza del braccio superiore del bambino attraverso uno specifico braccialetto chiamato “MUAC”: quando ho visto fino a che punto può ridursi il braccio di un bambino ho sentito una fitta al cuore, è terribilmente impressionante.

Spesso, la malnutrizione acuta è causata da una combinazione di scarsità di nutrienti ed infezioni o malattie portate da acqua contaminata. Può essere «moderata» o «severa», quest’ultima la forma più letale. Nel mondo, ne soffrono 52 milioni di bambini sotto i 5 anni. Quando mi hanno detto che questo dato significa che viene colpito un bambino su 12, non ci potevo credere!

Benché l’Africa sia il continente con la più alta percentuale di bambini malnutriti, in realtà il maggior numero di bambini malati si trova in Asia, con 27 milioni solo nel Sud-Est asiatico.

E come se non bastasse per rendere tutto questo inaccettabile, va considerato un ulteriore dettaglio: le soluzioni per curare la malnutrizione esistono, sono davvero efficaci e a basso impatto economico. Nel 1993, in Rwanda, “Azione contro la Fame” è stata la prima organizzazione umanitaria a testare con successo una speciale formula di latte terapeutico, altamente digeribile e ricco di elementi nutritivi in grado di curare bambini severamente malnutriti. E nel 1997, in Ciad, la stessa organizzazione ha testato con successo una tipologia di cibo terapeutico pronto all’uso (RUFT): un alimento altamente nutritivo a base di farina di arachidi arricchito con vitamine, sali minerali e grassi vegetali; può essere utilizzato anche fuori dagli ospedali, senza bisogno di acqua e senza la necessità di essere refrigerato o preparato.

Il cibo terapeutico pronto all’uso è un alimento salva-vita, semplice ed economico che ha avviato una rivoluzione nella cura della malnutrizione. Pensate, infatti, che una confezione di questo alimento costa appena 25 centesimi e che in moltissimi casi ne basterebbero solo due al giorno per un periodo di 4 o 8 settimane (a seconda di quanto è avanzata la malattia) per far tornare in salute un bambino malnutrito. E’ incredibile vederne il cambiamento nelle immagini del prima e dopo!

Eppure, anche se esistono queste terapie validissime, solo il 20% dei bambini malnutriti ha effettivamente accesso alle cure. Ed è intollerabile.

Per questo, il 16 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, sarò al fianco di “Azione contro la Fame”, un’ organizzazione umanitaria internazionale, leader nella lotta contro la malnutrizione. Potete sostenere anche voi quest’associazione scaricando l’immagine Facebook per la campagna #inaccettabile a questo link e aiutarci così a diffondere il messaggio che morire di fame è inaccettabile.

Se volete, potete anche fare una donazione tramite

IBAN: IT38A0335901600100000103078

oppure sul sito

azionecontrolafame.it

Love JM

If you Like it, Share it
2017-10-06T22:34:05+00:0007/10/17|

Leave A Comment